Cicatrici ipertrofiche e chelodi
Seguimi su Facebook! Seguimi su Instagram!
Dermatologia chirurgica - cicatrici ipertrofiche e cheloidi

Cicatrici ipertrofiche e chelodi

Anestesia:Nessuna in caso di infiltrazioni, pomata anestetica in caso di laserterapia, locale se procedura chirugica
Durata:20 minuti
Ospedalizzazione:Ambulatoriale
Riposo:Immediato
Controlli:40 giorni - 3 mesi
Effetti:Immediati
Prezzo:€ 80 infiltrazioni - € 250 laser
Cosa è compreso nel prezzo
  • Procedura
  • Controlli

Le cicatrici sono a tutti gli effetti delle lesioni della cute, causate da un processo riparativo che ha coinvolto gli strati cutanei più profondi.

Possono essere causate da interventi chirurgici, da traumi, ferite, ustioni, tatuaggi o piercing.

Quanto più la ferita che ha causato la cicatrice è stata regolare tanto più quest'ultima sarà chiara, liscia e lineare, ovvero una buona cicatrice.

Tuttavia molto spesso le cicatrici possono essere acromiche o scure, talvolta rilevate o ipertrofiche, diastasate o retratte.

Le cicatrici cheloidee in particolare sono lesioni cicatriziali abnormi che  si distinguono da quelle ipertrofiche per l’estensione delle lesioni. I cheloidi mostrano la tendenza ad accrescersi in periferia ed a recidivare dopo l'asportazione.

I trattamenti per le cicatrici a seconda della tipologia sono:

- infiltrazioni seriate con corticosteroidi per le cicatrici ipertrofiche infiammate e cheloidee

- laserterapia con tecnologia frazionata simil "resurfacing"

- escissione chirurgica o lipofilling per le cicatrici diastasate o retratte

Curiosità

Nell' asportazione di un neo, di una cisti o di un lipoma il chirurgo in primis disegna quella che sarà la nuova cicatrice. Cicatrici esteticamente valide sono quelle orientate secondo la minore elasticità cutanea che corrispondono alle rughe cutanee nella vecchiaia  (linee di Langer).

Per info e appuntamenti
info@marikalangella.it

334 3474736
Marika Langella - miodottore.it