Chirugia del capezzolo femminile
Seguimi su Facebook!
Chirurgia del capezzolo

Chirurgia del capezzolo femminile

Anestesia:Locale
Durata:30 minuti
Ospedalizzazione:2 ore
Riposo:1 giorno
Controlli:Ravvicinati nelle prime due settimane, 3 mesi
Effetti:Immediati
Prezzo:

€ 1.500

Vantaggi
  • Correzione della forma e dimensioni del capezzolo mono/bilaterale
  • Ripristino delle proporzioni dell'areola e del capezzolo

 

Cosa è compreso nel prezzo
  • Ricovero
  • Anestesia
  • Intervento
  • Controlli
Indicazioni
  • Capezzoli introflessi, retratti
  • Capezzoli iperproiettati
  • Capezzoli grandi
  • Capezzoli asimmetrici
  • Capezzoli in sovrannumero
  • Deformazioni dell'areola e del capezzolo

 

L’intervento

Si svolge in anestesia locale con differenti tecniche a seconda del difetto evidenziato del capezzolo. La correzione dei capezzoli introflessi avviene attraverso la sezione dei dotti galattofori (i dotti del latte) che sboccano a livello del capezzolo. Le iperproiezioni o le dimensione eccessive dei capezzoli sono corrette con plastiche di riduzione. I capezzoli in sovrannumero sono asportati.

Non sono necessari punti di sutura esterni ma vengono posizionati punti riassorbibili.

 

Il ritorno a casa

E' possibile il ritorno a casa subito dopo l'intervento e dovrà essere eseguita una terapia antibiotica ed antiinfiammatoria.  Dopo l'intervento saranno applicate medicazioni specifiche nella prima settimana, in particolare per i capezzoli introflessi sono utilizzate delle "capsule" che hanno il compito di mantenere il capezzolo nella corretta posizione. Le normali attività quotidiane e lavorative possono essere riprese il giorno successivo all'intervento; le attività sportive dopo due settimane. L'allattamento dopo gli interventi di correzione dei capezzoli non è piu' possibile nella quasi totalità dei casi, in quanto i dotti galattofori all'interno dei capezzoli vengono danneggiati.

 

Possibili complicanze

Edema, gonfiore e lividi fanno parte della normale evoluzione dei primi giorni post-operatori. Le complicanze sono in genere riconducibili a infezioni locali, risolvibili con la terpia antibiotica. Rare seppur possibili sono le recidive che necessitano di reintervento.

 

Per info e appuntamenti
info@marikalangella.it

334 3474736
Marika Langella - miodottore.it
Vedi anche